(2) Le 6 tappe per una Programmazione efficace del tuo Investimento Pubblicitario

Eccomi qua per i punti 4-5-6 e questa volta vado subito al dunque, promesso.

Ma prima ti ricordo gli argomenti dei punti 1-2-3

1- Fissa un arco temporale; la prima cosa da fare altrimenti rischi di investire in campagne comunicazionali poco credibili.
2- Fissa il budget di spesa; lo so che qui ti sei fatto una risata visti i tempi di magra, ma sforzati di stabilire il tuo budget perche’ e’ fondamentale.
3- Determina l’oggetto della comunicazione; secondo me uno dei punti chiave di qualsiasi tipo di comunicazione commerciale che tu voglia fare, come ti dicevo trova la tua idea differenziante (ricordi l’esempio di Riso Flora?) una caratteristica del tuo prodotto/servizio che sia percepita dal consumatore come unica ed irripetibile e che i concorrenti non sono percepiti in grado di offrire, in sintesi trova il tuo brand positioning o posizionamento di marca.

4- Definisci il Target di riferimento
Scommetto che hai curiosato nel Blog per trovare l’articolo sul Target e hai fatto bene perche’ e’ importante per la tua Attivita’. Infatti non basta parlare, parlare bene e avere argomenti interessanti, ti devi anche rivolgere ad un interlocutore e far si che sia quello giusto, altrimenti ti potresti trovare a fare un bellissimo discorso ad una persona che non capisce quello che dici!
Il rischio di rivolgerti ad un interlocutore sbagliato e’ piu’ elevato di quanto pensi. E’ necessario allora individuare la

Leggi tutto

(1) Le 6 tappe per una Programmazione efficace del tuo Investimento Pubblicitario

Ho fatto uno sforzo terribile a scrivere il termine PUBBLICITARIO invece di COMUNICAZIONALE perche’ come ho gia’ detto in altri articoli, per me il primo termine è infinitamente riduttivo sia a livello mentale che commerciale. Ma l’ho fatto per semplicita’ di comprensione.

Il titolo della vignetta esprime realmente quello che passa per la testa al 90% di quelle PMI che hanno deciso di fare una campagna pubblicitaria.

Qui ti svelo i 6 punti chiave che devi conoscere alla perfezione per non rischiare di buttare soldi nella spazzatura.

Eccoti il primo.
1- Fissa un arco temporale;
e’ importante che tu prenda un periodo di tempo ben definito su cui ragionare perche’ tale periodo ti fornira’ il perimetro su cui muoverti. Di norma si utilizza l’anno solare, al cui interno individuare dei sottoperiodi specifici (es. quello dei saldi, un’evento popolare, periodi scolastici, cerimonie…etc…) sempre in base al tuo settore di Attivita’.
I veri maestri nel creare brevi periodi su cui lavorare sono i Centri Commerciali.

<case history>

La catena di ipermercati IPER ha una programmazione particolarmente studiata, prevedendo azioni commerciali

Leggi tutto

La strategia Bomba per acquisire nuovi clienti e fidelizzarli che pochi usano

Ti premetto che questa strategia NON E’ ADATTA A TUTTI.
Stiamo parlando infatti di qualcosa che aiuta il tuo cliente a comprendere ed utilizzare meglio quello che tu vendi, innescando così un processo di acquisizione di nuovi clienti e di fidelizzazione sia dei nuovi che dei vecchi.

In Italia e’ conosciuta ma poco applicata perche’ purtroppo la mentalita’ dell’imprenditore medio italiano pretende di ottenere risultati efficaci con il minimo sforzo e in pochissimo tempo (1 o 2 settimane) oppure al contrario con il massimo sforzo possibile, in termini di energie economiche-fisiche-mentali, pianificando tempi di risposta lunghi (a volte qualche anno), ma nella direzione sbagliata.

Risultato ? 

Nel primo caso molla il colpo perche’ la STRATEGIA NON PORTA RISULTATI ergo NON FUNZIONA.

Nel secondo caso dopo un dispendio di energie devastante, la STRATEGIA NON FUNZIONA LO STESSO e la voglia di ritentarne una nuova diventa uno sforzo ancora piu’ grande.

E’ normale che succeda questo quando hai mille altre cose a cui pensare e che sono fondamentali per mandare avanti il tuo business, ma vorrei ricordarti che persone come Steve Jobs o il Sig. Ray Kroc (alias McDonald’s) prima di arrivare dove tutti sappiamo, hanno studiato e ristudiato le loro strategie finche’ hanno trovato quella vincente.

Leggi tutto

La differenza tra Consulente di Risultati e Venditore di Discorsi

Non è uno scherzo, se hai deciso di affidarti ad un Consulente marketing, pubblicitario o altro chiedigli tutto quello che ti passa per la mente sui temi che affrontate insieme.

In poche parole…METTILO ALLA PROVA !!!

Voglio darti qualche suggerimento su come distinguere un vero Consulente da uno fasullo, cioè un Venditore di discorsi travestito da Consulente , perchè sempre più spesso conosco imprenditori che, per difesa da questi eserciti di venditori che li assillano ogni giorno, non sono in grado o non vogliono sforzarsi di distinguere l’uno dall’altro, rischiando così di perdere la vera occasione di conoscere il professionista che li possa aiutare in qualche cosa.

Attenzione…non voglio denigrare la categoria dei Venditori e non voglio nemmeno dire che i Venditori vendono tutti discorsi, ma esistono appunto Venditori di discorsi e Venditori Vincenti e competenti.

…..seguimi nel ragionamento….

Dunque partiamo dal presupposto che tu abbia qualche dubbio sulla professione del Consulente, sarebbe anche normale in mezzo alla confusione di nuove figure professionali che nascono ogni giorno, nel senso che ti chiedi:

“…ma che cosa fa il consulente, mi fa perdere tempo e soldi perchè si deve sciacquare la bocca con questa parola che fa figo oppure mi aiuta davvero a risolvere delle situazioni ed ottenere risultati ?”
Beh ormai al giorno d’oggi il Consulente esiste in diversi settori e molte Aziende che forniscono servizi/prodotti usano questo titolo solo perchè è sinonimo di importanza, competenza, professionalità e quindi il loro cliente (il negoziante, il professionista o l’imprenditore…) dovrebbe mantenere un’atteggiamento più rispettoso e magari fare più ordini e più spesso.

Leggi tutto

Passaparola VS Social Network

Scommetto che anche tu sei un sostenitore convinto del Passaparola. E fai bene, lo sono anch’io e insieme a noi due lo sono anche qualche decina di milioni di imprenditori italiani. Del resto il Passaparola esiste dai tempi dei tempi ed e’ la miglior forma pubblcitaria che esista. Sai bene come funziona, il tuo Cliente … Leggi tutto

Ecco la prima cosa da sapere prima di buttare soldi in Pubblicita’

Una cosa e’ certa…ogni anno le imprese della PMI buttano via tanti di quei centinaia di migliaia di euro forse per il solo fatto che e’ uno costo fiscalmente scaricabile dalle Tasse.

Ti sarai accorto che da qualche anno la fuori, alcune cose sono cambiate nel business: e’ sempre piu’ difficile vendere, i
clienti sono sempre più esigenti, non si riesce a capire che cosa vuole il cliente e la tua comunicazione commerciale e’
sempre meno efficace di conseguenza che fai…riduci il budget pubblicitario cioe’ i costi che ritieni superflui.

Niente di piu’ vero in tutto questo, ti capisco.
Il fatto e’ che se tagli la tua comunicazione verso i tuoi clienti e ti affidi soltanto al buon vecchio passaparola, che non costa nulla, il risultato migliore che puoi ottenere e’ quello di continuare ad arrancare con quei pochi clienti che ti sono rimasti e che dovrebbero (condizionale…) esserti fedeli.

Un vecchio adagio recitava “La pubblicità è l’anima del commercio”
Si…se sai come farla !!!

Voglio dirti una cosa;
negli ultimi 10 anni e forse anche 15, la Pubblicita’ e’ diventata sempre piu’ presente ed aggressiva. E lo sara’ sempre di piu’ negli anni a venire perchè ognuno vuole vendere il suo prodotto/servizio.

Leggi tutto

Scopri la potenza del Target anche OnLine

Torniamo a parlare di Target.
Ti ho parlato in un altro articolo di come trovare il tuo Target e la sua importanza per la tua Attivita’ ma voglio approfondire perche’ e’ fondamentale.
Se hai avuto modo di fare campagne pubblicitarie online su Facebook o Google Adw, o magari hai solo sbirciato per vedere come si fanno, ti sarai accorto che hai la possibilita’ di Targettizzare il tuo pubblico scegliendo la zona, il sesso, l’eta’, gli interessi ed altri elementi.

Ora voglio farti questa domanda: ma perche’ secondo te e’ necessario targetizzare la tua campagna? Bravo, perche’ altrimenti la tua campagna sarebbe troppo dispersiva cioe’ sarebbe indirizzata a chiunque, anche a chi del tuo prodotto/servizio non gliene importa nulla. Si lo so che stai pensando “ma il mio servizio e’ adatto a tutti perche’ io vendo assicurazioni”.

Rifletti bene….ma i tuoi servizi sono proprio adatti a tutti oppure le Rc Auto le fai solo a chi ha l’auto e le polizze sulla casa solo a chi ha una casa di proprieta’?
Ok…ora ci siamo. Se ancora non hai capito il concetto devi rivolgerti ad un’esorcista….

Ed e’ quello che devi fare costantemente per rivolgerti al tuo Target specifico altrimenti spari sul mucchio e come si dice dove coio coio.

Leggi tutto

Pubblicità Fai da Te AHI AHI AHI

Tutti i giorni si vedono per le strade affissioni pubblicitarie e vele pubblicitarie che comunicano una miriade di messaggi.

Ma come arriva il messaggio all’utente?

Voglio parlarti di una vela pubblicitaria (per intenderci uno di quei camion con manifesti bifacciali) che ho visto qualche giorno fa, che comunicava il messaggio di un’Azienda di serramenti.

Ebbene, c’era scritto un pò di tutto:
-il coefficiente termico
-la percentuale di superficie vetrata in più rispetto ai serramenti tradizionali
-la detrazione fiscale
-….

E’ evidente che l’Azienda in questione non ha ben chiaro quale sia il suo target di riferimento e non sappia come comunicare con il suo potenziale cliente.

Ecco perchè.

Ammettiamo che l’Azienda in questione abbia il suo bel capannone con tutti i macchinari e le attrezzature ultramoderne e tutti i materiali per poter realizzare qualsiasi tipo di serramento in alluminio o in pvc a doppio vetro, antisfondamento ecc.

Leggi tutto

Se sai da dove vieni sai dove andare

Purtroppo ci sono ancora troppi commercianti e imprenditori che non si sono accorti che il mondo che gli gira intorno è cambiato.
Che il cliente è più esigente, selettivo e attento.
Che comunicare con lui è diventato sempre più difficile.
Che i trucchetti e le strategie che utilizzano da 30 anni per attirare la sua attenzione, non funzionano più.
Che Internet ha creato una nuova società e nuove strategie di mercato.

I tempi corrono e le nuove strategie nascono, conviene adeguarsi e tirare fuori quell’umiltà che permette di imparare cose nuove e che porta solo vantaggi perche’ al passo con i tempi.

L’argomento è piuttosto vasto e non voglio esasperare nessuno, ma qualche riflessione ritengo che sia doverosa.

La triste realtà è che non siamo nella “crisi”. E’ l’Italia la crisi stessa, poichè è indietro di almeno 50 anni dal punto di vista imprenditoriale. Oggi il mondo imprenditoriale globalizzato, sta semplicemente venendo a chiedere il conto al Bel Paese.

Intendiamoci, non è che non vedo le difficoltà create dalla cosiddetta “crisi” in Italia. In questo preciso momento però cerca di seguirmi nel ragionamento prettamente tecnico e lasciamo la politica e la retorica da parte, visto che ci
pensano già i media tutti i giorni a riportare notizie manipolate ad hoc..

Se togliamo la retorica del “come facciamo la pasta e i vestiti noi” e “il caffè buono si beve solo a Napoli”, tipica dell’artigiano che si crede imprenditore la situazione che ci si prospetta è mediamente desolante.

Perché siamo così indietro e come è necessario muoversi oggi se desideri ancora avere successo nella tua Attività?

Leggi tutto